Details

Event Types

About event

Se non volete arrendervi al freddo dell’inverno e siete ancora in cerca di un pò di calore basta venire da Semm e godersi la meravigliosa musica di Adriano Viterbini, prossimo ospite dei nostri showcase in vetrina per la presentazione del suo nuovo album “Film O Sound”!

Molto più di un chitarrista, Adriano sa dipingere atmosfere che vanno dal Delta del Mississippi al deserto del Sahara servendosi solo di sei corde e poco altro: il suo stile parte dalle accordature aperte dei bluesmen rurali per aprirsi a scorci cinematici che devono tanto a Ry Cooder quanto alla musica berbera dei Tinariwen o dei Tamikrest. Un vero e proprio viaggio che ci porterà ben oltre i confini della musica, nel quale confluisce tutta l’esperienza che il nostro ha accumulato con i suoi Bud Spencer Blues Explosion e soprattutto attraverso una carriera solista, inaugurata nel 2013 con l’ammaliante “Goldfoil”, che lo conduceva l’anno dopo sullo stesso palco del noto musicista tuareg Bombino per il suo “Nomad Tour”.
*
Vi aspettiamo mercoledì 2 dicembre ore 19:30 qui da Semm
per cominciare ad alzare la temperatura con un nuovo appuntamento (al confine con l’Africa) a cui proprio non potete mancare!
*
Presentazione showcase a cura di Francesco Locane – Radio Citta del Capo
*
Adriano Viterbini – bio
Fondatore dei Bud Spencer Blues Explosion, negli ultimi anni Adriano Viterbini ha preso parte al progetto Black Friday insieme a Luca Sapio, registrato il live “Futuro Primitivo” con il contrabbassista jazz Enzo Pietropaoli e collaborato con Max Gazzè, Daniele Silvetri e Niccolò Fabi per le registrazioni e il seguente tour del fortunato “Il padrone della festa”.
E’ titolare di tre dischi che gli hanno fruttato un grande successo di critica e pubblico: “Goldfoil” (2013), Scrapyard (2015, in collaborazione con il musicista americano Reed Turchi) e il recentissimo “Film O Sound”, album che è stato definito “un crocevia tra i suoni del nord e del sud del mondo, un viaggio attraverso l’Africa, il Sud America e gli States in undici tracce di vera e propria antropologia musicale”
Ormai da anni calca prestigiosi palcoscenici internazionali imponendosi come uno dei chitarristi più completi e originali della scena italiana.
Un “album globetrotter”, crocevia tra i suoni del nord e del sud del mondo, un viaggio attraverso l’Africa, il Sud America e gli States, in undici tracce di vera e propria antropologia
musicale.
*
“… dopo aver ascoltato questo disco (e anche il precedente, già che ci siete), penserete a lui come il Ry Cooder italiano.
E sarà tutto fuorché un’esagerazione. ” Rockit.it
*
https://www.facebook.com/adrianoviterbini/
http://www.adrianoviterbini.com/